Crea sito

Cosa pensa Dio di me?

Tante volte abbiamo la coda di paglia e crediamo che Dio pensi cose brutte di noi. Arriviamo ad accusarlo di essere ingiusto, d’altronde avevo un motivo per: avere risposto male, non avere fatto quello che sapevo dover fare, avere pensato male di questa persone, ecc…

Ma cosa pensa veramente Dio di me?

E’ sempre meglio evitare i processi d’intenzione. Come sapere cosa Dio pensa di me? Come spiegato anche nell’articolo “come comunicare con Dio?”, Dio si è rivelato nella Bibbia; è là che dobbiamo cercare. In Luca 15, troviamo la bellissima parabola del figlio prodigo: un figlio fugge dall’autorità di suo padre, chiedendogli la sua parte di eredità. Poi spende tutto in festini e prostitute fino a quando non ha finito i soldi. Si ritrova nella necessità di fare un lavoro sporco e umiliante, e si ritrova a sognare di quanto era bella la vita nella casa del padre. Realizza che anche essere servitore a casa di suo padre è meglio che stare lontano e decide di tornare come servo. Ma appena lo vede tornare, il padre prova grande gioia, corre ad accoglierlo e lo ristabilisce come figlio, con grandi festeggiamenti. Vi invito a leggere la versione originale.

In questa parabola, è chiaro che il padre è Dio, mentre il figlio prodigo siamo tutti noi, alcuni di noi ancora lontani da Lui mentre altri sono già tornati a casa. L’importante è sapere che Dio è sempre pronto ad accoglierci con gioia, sempre pronto a perdonare; in realtà non aspetta altro. Per questo, ha già pagato un caro prezzo: la vita di Gesù. Il perdono e l’amore di Dio sono già tuoi, prendili!

“Dio invece mostra il proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi.” (Romani 5:8)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.